Connect with us
Youtube problemi nuovo algoritmo Youtube problemi nuovo algoritmo

Tech

Youtube testa il nuovo algoritmo: la furia degli influencer

Published

il

Alcune delle star più famose di YouTube hanno criticato il sito per il modo in cui i loro video vengono presentati ai fan nei test del nuovo algoritmo

Senza alcun avviso YouTube ha infatti iniziato a sperimentare un nuovo algoritmo che ha modificato l’ordine di presentazione dei video nei feed delle iscrizioni degli utenti. L’esperimento è venuto alla luce solo quando alcuni utenti si sono lamentati sui social media.

Il nuovo algoritmo di Youtube: qual è il problema?

Youtube

Sottoscrivendo non si da già una preferenza? secondo gli influencer si… secondo Youtube non basta!

Originariamente, il feed dell’iscrizione di YouTube consisteva in un elenco cronologico di video di tutti i canali che una persona aveva scelto di “sottoscrivere”. Il sistema consentiva agli individui di curare un feed personalizzato pieno di contenuti provenienti dai loro videomaker preferiti.

Tuttavia, molti produttori di video hanno già lamentato che alcuni dei loro prodotti non sono comparsi nel feed dell’iscritto e hanno messo in dubbio la bontà del nuovo algoritmo accusando che si voglia manipolare l’elenco delle preferenze per aumentare le entrate pubblicitarie del portale.

L’ultimo esperimento di YouTube, che sembra essere stato portato avanti solo per un “piccolo numero” di utenti, ha cambiato l’ordine dei video nel feed.

Questo nuovo sistema, invece di mostrare i video più recenti in cima al feed, dovrebbe mostrare alle persone i video che realmente desiderano vedere (almeno è questa la giustificazione posta dalla compagnia).

Perché le star di YouTube sono infuriate?

Il potere degli influencer è indubbio e chissà se la società ne ascolterà le lamentele.

Secondo alcuni dei più grandi influencer Youtube chi sottoscrive un canale già in questo modo urla cosa vuole vedere e cosa invece non gli interessa. Non ci sarebbe quindi bisogno di un algoritmo che presenti all’utente stesso quello che si “pensa” gli serva.

Il vlogger della tecnologia Marques Brownlee, che ha più di sei milioni di abbonati, ha affermato che se “gli utenti hanno scelto di iscriversi, vogliono vedere tutto. Se non lo fanno, possono tranquillamente annullare l’iscrizione”.

Il vlogger di lifestyle Alfie Deyes, che ha più di cinque milioni di abbonati sulla piattaforma, ha detto che è stata “la peggior decisione che YouTube ha fatto negli ultimi anni”.

Come si è difeso YouTube?

YouTube ha ribattuto alle critiche affermando di aver effettuato l’esperimento solo su “un piccolo numero” di persone, sottolineando che il feed “personalizzato” era facoltativo e che non aveva intenzione di rimuovere il feed cronologico.

Tuttavia, YouTube ha anche dichiarato alla BBC che le persone con il feed “personalizzato” stavano guardando i video più a lungo che con il vecchio sistema.

La piattaforma web per la pubblicazione di video ha insomma deciso di spostare l’attenzione dal numero di “visualizzazioni” che un video attira nel “tempo di visualizzazione” complessivo.

I produttori di video sono ora incoraggiati a produrre video più lunghi che mantengono gli spettatori sulla piattaforma più a lungo.

Il cambiamento spiega perché video brevi in ​​precedenza, come dimostrazioni fai-da-te o tutorial “come fare”, ora vengono spesso trascinati oltre 10 minuti o più.

Un editor di video ha suggerito che YouTube dovrebbe migliorare la sua tecnica di comunicazione: sarebbe preferibile inviare una mail prima di lanciare l’esperimento.

 

Travel blogger creatrice di viaggizainoinspalla.com. Content writer e Seo con la passione per la tecnologia, la lettura e gli sport all'aria aperta.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *