Connect with us
Paura per Luca Bastianello de Il Paradiso delle signore: aggredito a Roma Paura per Luca Bastianello de Il Paradiso delle signore: aggredito a Roma

RAI

Paura per Luca Bastianello de Il Paradiso delle signore: aggredito a Roma

Published

il

Brutta disavventura per Luca Bastianello. L’attore de Il Paradiso delle signore ha rivelato su Instagram di essere stato vittima di un’aggressione a Roma.

Ecco tutti i dettagli.

Il Paradiso delle signore: attimi di paura per Luca Bastianello

Luca Bastianello ha vissuto attimi di paura nel corso della giornata di sabato 11 giugno. L’attore, che veste i panni di Dante Romagnoli ne Il Paradiso delle signore ha confessato di essere stato vittima di un’aggressione nei giorni precedenti. La violenza è accaduta alla stazione di Roma Termini. A tal proposito, l’attore ha detto di aver pensato molto tempo prima di rendere noto l’accaduto. In merito a ciò, ha dichiarato queste testuali parole: “Voglio convincere tutte le persone che sono state oggetto di violenza fisica e psicologica, che li ha fortemente paralizzati, a parlare, a denunciare, a condividerlo perché non siete soli.”

Il Paradiso delle signore: attimi di paura per Luca Bastianello

L’attore ha subito un’aggressione alla stazione

Brutte ore per Luca Bastianello. L’attore de Il Paradiso delle signore ha raccontato dettagli della sua aggressione subita alla stazione. In merito a ciò, ha detto “Un id..ta, non sono con quale altra parola definirlo, mi ha tirato una ginocchiata che ha lacerato lo strato muscolare vicino al femore.” Inoltre, l’uomo ha precisato che i danni potevano essere maggiori se fosse stato mingherlino. Infine, ha concluso che la violenza fisica passerà in 20 giorni mentre per quella psicologica ci vorrà più tempo, visto che è rimasto completamente paralizzato da quello che gli è successo. Al momento, l’aggressore non è stato ancora trovato mentre Luca ha dichiarato di aver fatto denuncia alla polizia per capire il motivo del suo gesto.

Il Paradiso delle signore - L'attore ha subito un'aggressione alla stazione

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *