Connect with us
Extreme Rules 2020, risultati dei match: non sono mancati i colpi di scena Extreme Rules 2020, risultati dei match: non sono mancati i colpi di scena

WWE

Extreme Rules 2021: risultati e voti dell’evento

mm

Published

il

Terminato l’evento, si vanno a scoprire i voti e i risultati di Extreme Rules 2021. Notte infuocata e match vivaci, con ben cinque titoli in palio. Da quello di Roman Reigns, a quello degli Stati Uniti di Damian Priest, per arrivare ai titoli di coppia dei fratelli Uso. Da non tralasciare le due cinture femminili, di Raw e di SmackDown. Non sono mancati i colpi di scena e, nel complesso, gli spettatori presenti all’arena non possono dirsi di certo insoddisfatti. Di seguito i risultati e le “pagelle” di ogni singolo incontro, di uno degli eventi più importanti, targato WWE.

Extreme Rules 2021: risultati e voti

Una notte che non ha annoiato chi era presente in arena e chi, da casa, ha seguito l’evento. Sfide che non hanno deluso le aspettative, permettendo al pubblico di divertirsi e di lasciarsi trasportare da ogni sfida. A queste si è aggiunto un altro confronto, con sei uomini coinvolti. I New Day (veri e propri beniamini) contro Omos, Aj Styles e Bobby Lashley, fuori dalla corsa al titolo.

Ecco allora risultati e voti dell’evento:

  • Six men tag team match: News Day vs Omos, Aj Styles, Bobby Lashley

Vincono i New Day che, quando lottano insieme, sembrano imbattibili, o quasi. Incontro rapido e piacevole, grazie anche alla dinamicità dei lottatori e alla giusta intesa tra loro. Voto: 6,5.

  • Triple Threat match per il WWE United States Championship: Damian Priest (c) vs Sheamus vs Jeff Hardy

Questa tipologia regala sempre spettacolo. Tre lottatori per un unico obiettivo: assicurarsi la vittoria e la cintura. Un match duro all’insegna di colpi pesanti e mosse ben calcolate, con Sheamus vicinissimo a riprendersi il titolo, infliggendo una brogue kick a testa, senza però riuscire ad ottenere il conto di tre. Nessuno ha dominato per tutto il tempo, ma ci sono state varie fasi in cui ognuno è andato vicino al trionfo. Ad avere ragione, alla fine, è proprio Priest, grazie ad un roll up. Damian mantiene così la cintura e continua il suo regno. Voto: 6,5.

  • Single match per il WWE Raw Women’s Championship: Charlotte Flair (c) vs Alexa Bliss

Incontro dominato quasi interamente dalla campionessa, che ha mostrato ancora una volta le sue qualità, tecniche e atletiche. Andata però vicina alla vittoria (per due volte consecutive) proprio la sfidante, approfittando delle poche imprecisioni dell’avversaria. Incontro poi chiuso senza troppi affanni da Charlotte Flair, che si conferma così campionessa. Siparietto poi della Flair che riduce in mille pezzi la bambola della sua avversaria, provocando “grida isteriche” e di rabbia. Scontro continuato, per qualche minuto, fuori dal ring, che ha visto sempre la campionessa avere la meglio. Voto: 6.

  • Single match per il WWE SmackDown Women’s Championship: Becky Lynch (c) vs Bianca Belair

Dopo la vittoria ottenuta in 26 secondi, Becky Lynch ha concesso la rivincita a Bianca Belair, in un match che avrebbe dovuto regalare spettacolo e garantire divertimento. Il colpo di scena non è mancato, con l’intervento di Sasha Banks che ha attaccato prima la Belair – vicina alla chiusura – e poi Becky, sfidando entrambe, dopo averle messe ko, ad un confronto a SmackDown. Match rovinato e aspettative sfumate. Voto: 5.

  • Extreme Rules match per il WWE Universal Championship: Roman Reigns (c) (con Paul Heyman) vs Finn Bálor

La sfida, senza ombra di dubbio, più attesa di tutto l’evento. Il main match della card, tra il campione Roman Reigns e il rinato Finn Bálor, ritornato “demone” per l’occasione. Uno scontro davvero duro per entrambi, con i due wrestler che non si sono risparmiato e hanno provato, in tutti i modi, ad avere la meglio. Incontro molto sentito e ricco di colpi di scena. Quello più grande – e inaspettato – è sicuramente arrivato nel finale. Finn era sul paletto, pronto ad effettuare la sua mossa finale ai danni di Roman. Improvvisamente si stacca la corda facendo cadere proprio the Demon, crollato così al suolo. Il samoano ne ha approfittato subito, aspettando che si rialzasse a fatica per chiudere con la spear. Pubblico a bocca aperta per un finale più che inaspettato. Voto: 7.

Risultati extreme rules 2021

  • Tag Team match per il WWE SmackDown Tag Team Championship: The Usos (c) vs The Street Profits

Gli Uso’s brothers si confermano campioni, mantenendo le cinture. Match poco spettacolare e, a tratti, un po’ lento, forse a causa della tenuta fisica dei quattro sfidanti. Incontro ravvivato da alcuni tuffi dalle corde o dai paletti, che ha visto i due gemelli chiudere con la doppia frog splash. L’alchimia dei due fratelli samoani, permette però loro di cavarsela e avere la meglio sugli avversari, dimostrando di non temere rivali a SmackDown. Voto: 6,5.

  • Single match: Liv Morgan vs. Carmella

Il kickoff ha visto la vittoria di Liv Morgan ai danni di Carmella. La vincitrice si è così presa la rivincita dopo l’interferenza della sua avversaria nella sfida di qualche giorno prima contro Zelina Vega, persa proprio a causa di un suo intervento. Vittoria ottenuta di “prepotenza”, imponendosi su un’avversaria non semplice. Voto: 6.

Votazione nel complesso

Capita spesso che gli eventi, così tanto aspettati, vengano caricati di aspettative, le quali però non vengono rispettate, o comunque si rivelino deludenti. Per questo, nonostante la card di Extreme Rules promettesse incontri “sfavillanti”, ci si aspettava tanto anche da questo evento.

Stavolta le alte aspettative sono state mantenute e la votazione, nel complesso, per tutto l’evento è di un 6 pieno. Raggiunta, e superare, quindi la sufficienza.

Adesso, si attendono le puntate di Raw e SmackDown (Lunedì 27 Settembre e Venerdì 1 Ottobre) per capire gli sviluppi, tra nuove possibili faide e rivalità pronte a concludersi.

Laureato in Scienze Umanistiche con indirizzo in Lettere Moderne, grande appassionato di scrittura, in particolare di poesia. Oltre a scrivere articoli di diverso genere, si è dedicato alla pubblicazione di alcune raccolte contenenti le sue opere. Attualmente è iscritto alla Laurea Magistrale in Giornalismo e Cultura Editoriale presso l'Università degli studi di Parma.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *