Connect with us

Game News

“Call of Duty: Black Ops 4”: aggiornamenti sulla Closed Beta

Published

il

Nuove importanti informazioni a proposito della Closed Beta di “Call of Duty: Black Ops 4”.

Come vi avevamo anticipato nei giorni scorsi, in data odierna coloro che hanno preordinato “Call of Duty: Black Ops 4” su PlayStation 4 hanno la possibilità di partecipare alla Closed Beta per sperimentare in anteprima le novità di quest’ultimo capitolo della saga di Call of Duty targato Treyarch. In queste ultime ore sono tuttavia emerse alcune novità, che andremo ora ad analizzare.

Call of Duty

Le novità di questa Closed Beta.

In primo luogo viene confermato da parte degli sviluppatori che la modalità Blackout non sarà inclusa in questa prima fase di test pubblici, ma che, come già annunciato in precedenza, nel mese di Settembre si svolgerà un’apposita Closed Beta di Call of Duty nella quale sarà possibile sperimentare questa novità. La Beta privata, che sarà rilasciata questa sera alle nostre ore 19.00, comprenderà solamente la modalità deathmatch a squadre, nella quale si sfideranno fino a dodici giocatori. Oltre alle mappe già presentate nel precedente trailer, sono state svelate due nuove mappe in cui sarà possibile darsi battaglia: Hacienda e Gridlock, ambientate rispettivamente nella dimora di un malavitoso spagnolo e nelle strade di una città giapponese. Tali mappe saranno disponibili anche quando comincerà la fase di test di questo nuovo Call of Duty su PC e Xbox One, in data 10 agosto.

Call of Duty

Pronti per la modalità Blackout.

Nonostante l’attenzione di Treyarch sia ora focalizzata su questa fase di test, gli sviluppatori non hanno dimenticato la modalità Blackout di Call of Duty, e hanno invitato i giocatori a non cancellare i propri file di gioco una volta terminati i tre giorni di prova. Stando alle dichiarazioni contenute in un tweet, quando a settembre sarà disponibile la beta dedicata alla modalità Blackout, i file di gioco di Call of Duty verranno automaticamente aggiornati per permettere la nuova fase di test. Tale dichiarazione, oltre a permettere di ottimizzare al meglio il tempo disponibile, fa quindi presagire che i progressi di gioco non andranno perduti e che non sarà necessario ricominciare tutto da zero una volta che Call of Duty sarà stato rilasciato.

Ottimo trend di vendite per “Call of Duty: Black Ops 4”.

In concomitanza del rilascio della Closed Beta su PlayStation 4, Activision ha annunciato che i preordini per il nuovo capitolo di Call of Duty stanno andando a gonfie vele, soddisfacendo le aspettative della società. Non sono stati forniti dati precisi in merito, ma in seguito all’ondata di polemiche scatenate da alcune decisioni degli sviluppatori, (come ad esempio non includere una campagna single player o escludere categoricamente la presenza di DLC gratuiti, per puntare invece ad una serie di servizi a pagamento aggiuntivi quali micro transazioni e pacchetti di espansioni da acquistare in blocco nel season pass) l’interesse dei fan che stanno alimentando le vendite dimostra la fiducia concessa verso un brand storico come Call of Duty.

Fonte: Gamingbolt.

Call of Duty

Ricordiamo che “Call of Duty: Black Ops 4” sarà disponibile a partire dal 12 ottobre per PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *