Connect with us
call of duty warzone call of duty warzone

Game News

Call of Duty: Warzone supera i 6 milioni di giocatori in sole 24 ore

mm

Published

il

Activision ha celebrato attraverso un tweet il superamento dei 6 milioni di giocatori che Call of Duty: Warzone è stato in grado di far registrare a sole 24 ore dal debutto.

Quello dei battle royale è un successo iniziato non troppi anni fa, grazie a produzioni che rispondo al nome di PlayerUnknown’s Battlegrounds e Fortinite, che a dispetto della giovane età del genere è comunque riuscito a trasformarsi in un fenomeno di massa di proporzioni gigantesche. Pertanto non era certo difficile pronosticare la felice accoglienza che la platea videoludica avrebbe tributato a Call of Duty: Warzone, l’add-on free-to-play del celeberrimo shooter Activision, che ha debuttato ieri, capace di riunire assieme un brand così popolare ad un genere ultra gettonato.

call of duty warzone

 

Difficile, però, pronosticare i numeri decisamente impressionanti che la produzione del colosso statunitense è stata in grado di far registrare, per lo più a sole 24 ore dal lancio sul mercato. Nella sua prima giornata di militanza su console, difatti, Call of Duty: Warzone ha superato agilmente il ragguardevole traguardo di 6 milioni di giocatori complessivi, sintomo palese di come questo binomio si sia rivelata una scelta felicissima da parte di Activision. Inutile aggiungere come il publisher abbia sfruttato l’occasione per pubblicare un tweet celebrativo. con il quale certifica in modo evidente il risultato ottenuto, e ringrazia i fan di tutto il globo per questo incredibile supporto.

A questo punto, al di là di questo immediato successo, resta da vedere se Call of Duty: Warzone riuscirà a mantenere su di sé l’attenzione dei giocatori, così da poter sfidare apertamente e con maggiore forza il duopolio composto dai già citati PlayerUnknown’s Battlegrounds e Fortinite, ad oggi i leader indiscussi del genere. Molto, in questo senso, influiranno gli sforzi che Activision compirà per garantire un’esperienza sempre fresca ed avvincente, ma visti i trascorsi con la saga di Call of Duty si può essere decisamente ottimisti.

Gamer cresciuto all'ombra del tubo catodico, sia in casa che in sala giochi, amante del Giappone in ogni sua forma, traduttore freelance e aspirante musicista non ancora pronto ad appendere lo strumento al chiodo. Dopo quasi un decennio trascorso a scrivere di videogiochi da semplice blogger, sono pronto ad intraprendere una nuova avventura editoriale.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *