Connect with us
E3 E3

E3

E3 2018: Conferenza EA – Il meglio e il peggio di un EA Play fiacco

Published

on

La conferenza EA dell’E3 2018 non ha brillato per sorprese né tantomeno per ritmo, mostrando poco di ciò che conta e molto di ciò su cui si poteva sorvolare. Vediamo gli highlights della serata.

L’E3 2018 è finalmente iniziato. Ad aprire le danze Electronic Arts con EA Play, la sua fiera “privata” completamente scollegata dall’E3 vero e proprio, tanto che si paga un biglietto a parte per partecipare.

Cosa è andato storto con la conferenza EA

L’EA Play ha deluso in termini di contenuti, dando troppo spazio a titoli minori e troppo poco ai più importanti.

Di Battlefield V è stata annunciata solo la modalità Battle Royale, rimandando il reveal della modalità storia alla conferenza Microsoft di domani e mostrando un breve trailer.

Anthem, titolo di punta di Electronic Arts, è stato protagonista di un breve trailer, un piccolo montaggio del gameplay molto simile a quello dell’anno scorso e ad una lunghissima intervista agli sviluppatori, cosa che può essere interessante, ma non se troppo lunga. E il gioco è “molto vicino” al rilascio, fissato per il 22 febbraio 2019. Essendo l’ultimo E3 al quale parteciperà, ci si aspettava qualcosa di più. Va detto, però, che tecnicamente il gioco sembra spettacolare.

Poi l’annuncio a sorpresa dell’uscita istantanea di Unravel Two, già disponibile. E questi annunci sono stati il punto più alto della serata.

Grande fetta occupata dalla sezione degli sportivi, con la presentazione della partnership tra Champions League e FIFA e un grande focus su Madden, con due ospiti sul palco, due giocatori (uno sul campo e l’altro sul divano).

E3

Presentato un nuovo titolo EA Original, Sea Of Solitude, interessante, ma del quale si è più parlato che mostrato.

Presentati (ma già precedentemente annunciati) anche i contenuti della Stagione 2 di Star Wars Battlefront II, che introduce elementi dal mondo di Solo: A Star Wars Story, e annunciato l’arrivo di contenuti a tema Clone Wars. Ma, ancora, più chiacchiere che gameplay.

E3

Poi arriva il momento del nulla più assoluto. Non si vedeva una cosa del genere dai tempi (anche troppo recenti) dell’annuncio di Metroid 4 con solo il logo. Il capo di Respawn Entertainment ha annunciato che stanno lavorando a Jedi: Falling Order, capitolo a tema Star Wars nel quale impersoneremo uno jedi durante i Dark Times, a cavallo tra Episodio III e IV. Non viene mostrato assolutamente niente di questo nuovo gioco, neanche il logo. Possiamo, quindi, presumere che il titolo, anche se già annunciato, sia proprio agli albori dello sviluppo (viene anche il dubbio che il team di Respawn abbia pensato alla brevissima sinossi durante il volo verso Los Angeles).

Infine, il meglio del peggio. Dieci minuti buoni di gameplay dal vivo del mobile game di Command & Conquer Rivals, con commento dal vivo! Questa può essere la summa dell’EA Play. Una conferenza piena di chiacchiere, ma con poche prove materiali.

Aspettiamo di vedere cosa faranno gli altri big nei prossimi giorni, ma diciamo che questo E3 2018 non è iniziato nel migliore dei modi.

Se volete leggere in modo ordinato e preciso ogni annuncio della conferenza, leggete il nostro articolo live.

Per tutte le ultime novità dall’E3 2018, iscrivetevi alla nostra pagina Facebook.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *