Connect with us

Game News

Gamestop naviga sull’orlo di un precipizio?

mm

Published

il

Gamestop ha accompagnato per anni milioni di giovani videogiocatori, che sia finita l’era della catena di negozi? 

Gamestop, come suggeriscono i dati delle azioni in borsa, non è una azienda in buona salute da qualche anno, l’arrivo delle piattaforme online con prezzi più bassi e più comode da utilizzare ha soppiantato l’andare in un negozio fisico per comprare un videogioco. La parabola discendente dell’azienda è simile a quella che affrontò da metà degli anni duemila in poi BlockBuster. 

Gamestop vicino alla chiusura

Gamestop accompagna i giocatori da anni

Negli anni l’azienda ha cercato di riformarsi aggiungendo la possibilità di comprare i giochi dal suo sito anche in digitale o tramite le carte con i codici da immettere nelle console, ma tutto ciò non è riuscito a sollevarla. Il mercato dell’usato, su cui Gamestop ha puntato molto, è in calo, il digitale aumenta ogni anno. Ha ancora senso creare negozi fisici per i videogiochi? Smetteranno presto di creare supporti a disco? Google Stadia, il servizio di Google con giochi in streaming che debutterà quest’anno, punta a quello.

Solo oggi le azioni di Gamestop sono scese del 36%, valgono solo 4.90, dollari il valore più basso dal 2003. La chiusura sembra ormai certa per gli analisti. Possiamo considerare questa come la fine di un’era? A rischio ci sono migliaia di dipendenti, ma il mercato decide anche questo: cestinare il superfluo anche se implica chiudere un intero settore.

Fonte

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *