Connect with us
Tutto il team originale di Overwatch Tutto il team originale di Overwatch

Game News

Overwatch: la Hero Pool della settimana 12 fa fuori Echo!

mm

Published

il

La nuova Hero Pool di Overwatch della settimana 12 è uscita e viene bannato Echo, l’eroe nuovo uscito solo da una settimana

Il sistema dell’Hero Pool continua a far discutere la community di Overwatch. Appena usciti i ban di questa settimana il subreddit ufficiale del gioco Blizzard si è riempito di commenti molto negativi al riguardo di questa meccanica. Il rumore di questa ulteriore tornata di commenti negativi deve essere arrivato fino ai quartieri alti, visto che ci ha pensato direttamente il capo sviluppatore Jeff Kaplan a rispondere della questione.

Overwatch Hero Pool: i ban della settimana

L’ascia dell’Hero Pool è andata giù pesante questa settimana. Infatti tra i due dps bannati si trova Echo, il nuovo eroe di Overwatch che ha debuttato in game solo una settimana fa. Proprio l’alto pickrate generato dalla volontà di voler provare il nuovo personaggio aveva generato una probabilità molto alta che Echo fosse tra i bannati.

Si unisce a lei Tracer, un altro dps sempreverde che richiede molta abilità per essere giocato al meglio. La guizzante ragazzina inglese ha sempre avuto il suo spazio tra i pick dei giocatori ed era prevedibile che finisse prima o poi tra i bannati. Per quanto riguarda le altre due pick, queste riguardano il tank Orisa e il supporto Moira.

Moira è croce e delizia degli eroi supporto, capace sì di fare moltissimi danni ma a scapito dell’attenzione nel sostenere la propria squadra. La community è da sempre divisa, tra chi adora le sue abilità e chi la reputa troppo forte. Certo è che a livelli alti di gameplay, dove i giocatori sono capaci di counterare la maggior parte delle strategie, l’impatto di Moira è sicuramente inferiore.

Discorso diverso per Orisa, uno dei tank più utilizzati in gioco. Infatti il meta attuale è molto orientato a soluzioni di “double shield”, doppia barriera con Orisa e Sigma a proteggere il resto del party. Questo perché il loro shield è molto più gestibile di quello di Reinhardt e l’iconico tank si trova troppo spesso fuori posizione dopo una carica.

Molto probabilmente sarà quindi bassa la probabilità di trovare dei team “dive” questa settimana nelle partite ranked, per la mancanza di due dps veloci e dal burst di danno importante come Echo e Tracer. Ma anche la composizione della coppia di tank sarà probabilmente diversa dal solito, ma si dovrà capire quali tattiche i giocatori vorranno provare per capire quali saranno i tank scelti.

Le dichiarazioni di Jeff Kaplan su Reddit

Come detto prima, l’uscita dell’Hero Pool settimanale è stata accolta con commenti molto negativi da parte della community. I giocatori hanno vocalizzato il loro disappunto con moltissimi post su Reddit, contestando sia il meccanismo nel suo complesso che l’esclusione di Echo dalla sua prima possibile apparizione in Overwatch League.

Per cercare di spiegare le ragioni del team di sviluppo è intervenuto nientemeno che Jeff Kaplan, il capo dello sviluppo e creatore del gioco. Nel suo lungo intervento ha precisato diversi interessanti punti nella questione.

La prima questione portata da Kaplan è che i cambi implementati alla Hero Pool sono stati discussi con tutti i professionisti che si sono dichiarati disponibili a parlare con il team. Gli sviluppatori di Overwatch hanno organizzato delle chat su Discord a cadenza mensile per discutere con giocatori e staff dei team di OWL i cambiamenti. La priorità dei pro a quanto pare era quella di avere la Hero Pool condivisa per poter provare le strategie da attuare in League.

Il secondo punto fortemente spinto dal capo sviluppatore è quello che il meccanismo dell’Hero Pool non serve per evitare il più possibile che uno o più eroi specifici vengano giocati. Kaplan ha dovuto specificare questa scelta riguardo ai meccanismi di ban di fronte alle lamentele riguardo l’utilizzo costante di Mei, spiegando che il loro obiettivo è quello di far ruotare costantemente gli eroi in modo da mantenere fresco il meta. Si è fatto poi scappare che nella prossima patch ci sarà probabilmente un’ulteriore proposta di nerf per il dps tanto odiato.

Per finire Kaplan ha dichiarato che la Hero Pool non serve neanche per redimere la questione da lui nominata “bad heroes vs fun heroes”, cioè la differenza tra quelli che sono considerati eroi divertenti ma con winrate basso (per esempio Genji) e quelli che invece sono per la maggior parte eroi non efficaci al momento (per esempio Bastion). Le differenze sono troppo soggettive, e il team non ha la bacchetta magica per poter risolvere i problemi di tutti i giocatori.

Questo intervento molto dettagliato non ha comunque del tutto spento le critiche. Infatti le risposte arrivate hanno fatto presente che il problema probabilmente sta nel modo in cui l’algoritmo sceglie le sue “vittime”. Il criterio del pickrate su tutto l’arco delle partite competitive in gioco probabilmente falsa un po’ le scelte, visto che considera eroi molto scelti a gradi bassi ma poco influenti a livello di meta ma non punisce scelte che ai rank più alti sembrano veramente fortissime.

Sono un professionista del procrastinare e del condividere meme su cui ridono in pochi. Appassionato di tutta la serialità, da Peaky Blinders a Wrestlemania, scarsissimo giocatore di videogame: il mio unico amore è DotA 2, le uniche divinità che prego GabeN e IceFrog. L'unico momento in cui vado all'avventura è in D&D. Nel poco tempo rimasto, scrivo.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *