Connect with us

Game News

Sea of Thieves – Manutenzione in arrivo per il titolo

Published

on

Dopo i recenti problemi riscontrati, Rare entra in azione. Sea of Thieves resterà offline per tre ore in tre giorni specifici. Il team di sviluppo ha però scoperto la causa delle problematiche. Il carico di utenti è molto superiore a quello atteso.

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato dei problemi che Rare sta avendo con Sea of Thieves. La situazione non è migliorata parecchio, anzi, sembra peggiorata. Oltre all’impossibilità di entrare nei server si sono aggiunti altri bug. Alcuni di questi sono anche molto fastidiosi, perché ad esempio fanno scomparire oggetti dall’inventario dei giocatori di Sea of Thieves. Ad aggiungere la ciliegina sulla torta sono i problemi di prestazione che il titolo ha su Xbox One X. Per fortuna non tutto è perduto. La compagnia ha infatti trovato la possibile radice di questi problemi, ovvero una capienza di giocatori attivi non prevista.

Stando ai dati rilasciati, in Sea of Thieves ci sarebbe un numero di utenti attivi tale da superare di 3 – 4 volte quelli registrati durante le varie beta passate. Il titolo avrebbe registrato ben un milione di giocatori connessi nella prima ora dall’uscita. Un carico che Sea of Thieves non poteva di certo sopportare, portando alla nascita di tutta una serie di problemi. Rare però ha già annunciato che ci saranno delle manutenzioni che effettuerà per risolvere la situazione.

Il team di sviluppo ha già rilasciato le date, Sea of Thieves sarà offline a partire da oggi per tre ore. La stessa cosa accadrà anche il 24 marzo e successivamente il 27 dello stesso mese. Anche in queste due giornate Sea of Thieves i server saranno offline per tre ore. Rare ha anche rilasciato un video dove parla più nel dettaglio della situazione del titolo e sui vari problemi che sono presenti al momento.

L’unica cosa da fare per i giocatori di Sea of Thieves è quindi attendere. Sperando che queste manutenzioni risolveranno tutto.

Appassionato di videogiochi sin da bambino, inizia la sua carriera tra varie redazioni a tema videoludico prima di finire su Gogo Magazine. Nutre anche altre passioni, come la lettura, soprattutto di genere fantascientifico e distopico, insieme alla scrittura. Prova un grande interesse anche per il mondo della cinematografia.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *