Connect with us
the witcher monster slayer the witcher monster slayer

Game News

“The Witcher: Monster Slayer” – Il nuovo titolo mobile sviluppato da Spokko

Published

il

Lo studio di sviluppo Spokko, membro del gruppo CD PROJEKT, annuncia The Witcher: Monster Slayer, un gioco di ruolo free-to-play, in realtà aumentata basato sulla geolocalizzazione per iOS e Android ambientato nell’universo di The Witcher.

Sviluppato e pubblicato da Spokko, “The Witcher: Monster Slayer” si svolge prima degli eventi della serie di giochi The Witcher. I mostri vagano liberamente per la terra in gran numero e il lavoro relativamente nuovo di “witcher” è diventato indispensabile in tutto il continente. Il mondo non sentirà parlare di Geralt di Rivia per centinaia di anni. Devi prendere il mantello, diventare un cacciatore di mostri d’élite e liberare il mondo dalle bestie ripugnanti.

Il gioco ti sfida a esplorare il mondo intorno a te mentre segui, studi e combatti mostri. Puoi sfruttare l’ora del giorno e le condizioni meteorologiche della vita reale a tuo vantaggio, ma soprattutto, vieni sempre preparato al combattimento! Per sconfiggere i nemici più duri puoi preparare potenti pozioni e oli, creare bombe ed esche mostruose, nonché aggiornare le abilità e l’equipaggiamento del tuo personaggio.

Oltre al combattimento in realtà aumentata in prima persona, il gioco contiene anche missioni basate sulla trama che ti porteranno ad avventurarti a tutti gli effetti sulla buona strada per diventare un cacciatore di mostri professionista.

The Witcher: Monster Slayer” arriverà presto su iOS e Android! Vi ricordiamo che al momento è disponibile su mobile il titolo di carte sempre dedicato all’universo dello strigo di Rivia.

Videogiocatrice fin dall'infanzia, prediligo RPG e avventure grafiche ma non disdegno alcun tipo di genere. Per seguire questa mia grande passione ho deciso di iniziare questo nuovo cammino come articolista, sperando un giorno di poter partecipare ad alcuni degli eventi più importanti dell'ambiente videoludico in qualità di giornalista.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *