Connect with us

Game News

Tomb Raider – Le remasters non arriveranno più su PC

Published

il

Dopo l’annuncio avvenuto qualche giorno fa, Realtech VR svela la cancellazione dell’intero progetto. A quanto pare il team di sviluppo non aveva i diritti necessari per dare vita a questa remaster di Tomb Raider.

Non è passato molto tempo dall’annuncio che Realtech VR aveva fatto, svelando di portare su PC le remasters dei primi tre capitoli originali della serie di Tomb Raider. Sembra però che qualcosa sia andato decisamente per il verso sbagliato. Perché in queste ore la compagnia ha svelato di aver cancellato l’intero progetto. Da tale messaggio non si capiscono i motivi che ha portato il team di sviluppo a cancellare le remasters di Tomb Raider. Ma a svelare questo mistero ci pensa Crystal Dynamics. Con un messaggio ha infatti dichiarato che Realtech VR non ha mai chiesto l’approvazione per questo ritorno di Tomb Raider su PC.

Sembra quindi che Realtech VR non abbia contattato Square Enix in merito a questo ormai defunto progetto. Una situazione che definire paradossale è poco. Il team di sviluppo aveva annunciato da tempo le remasters di Tomb Raider. Come mai solo adesso si sono resi conto che qualcuno stava utilizzando impropriamente una loro IP? In ogni caso al momento ogni riferimento a questo progetto legato a Tomb Raider è stato eliminato.

Anche il trailer che aveva rilasciato Realtech VR non è più disponibile. Queste remastered erano basate sulle versioni per smartphone dei capitoli di Tomb Raider. Ma il team di sviluppo avrebbe anche aggiunto altri elementi. Come ad esempio il supporto al 4K e delle textures migliorate. Durante l’annuncio la compagnia non aveva rilasciato una data di uscita per le remasters di Tomb Raider, un’informazione che ora non è più necessaria.

Nonostante tutto la trilogia originale è comunque disponibile su PC, anche se per essere giocata c’è bisogno di un paio di accorgimenti particolari. Per questo la suddetta remastered era molto attesa dai fans della serie.

Appassionato di videogiochi sin da bambino, inizia la sua carriera tra varie redazioni a tema videoludico prima di finire su Gogo Magazine. Nutre anche altre passioni, come la lettura, soprattutto di genere fantascientifico e distopico, insieme alla scrittura. Prova un grande interesse anche per il mondo della cinematografia.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *