Connect with us

Musica

Blue carpet all’Eurovision per i #MetaMoro nazionali

Published

il

Seconda prova all’ Eurovision per Ermal Meta e Fabrizio Moro. I Meta-Moro sfilano sul blue carpet per l’Italia

Le seconde prove di Ermal Meta e Fabrizio Moro all’ Eurovision contest di Lisbona confermano la qualità dei due artisti e apportano miglioramenti tecnici.

Sono state realizzate inquadrature più intense e dinamiche. L’obiettivo? Vivacizzare la performance sul palco dell’Eurovision. Sono poi state posizionate le traduzioni del brano in quindici lingue diverse sullo schermo. La traduzione in così tante lingue della canzone vincitrice dell’ultimo Sanremo “Non Mi Avete Fatto Niente” vuole trasmettere emotivamente il messaggio allo spettatore.

L’inaugurazione del Contest Eurovision o #ESC2018 è avvenuta  ieri. Per l’occasione i cantanti in rappresentanza dei vari paesi hanno sfilato sui diversi palchi allestiti, uno ufficiale e uno sulla banchina.  

Come anticipato nel corso delle prove, i #MetaMoro sono venuti a sapere tramite sorteggio quando sarà la loro esibizione. Il duo si esibirà nella seconda metà della finalissima dell’ Eurovision Contest prevista il 12 maggio.

Nonostante l’Eurovision sia un contest internazionale, il brano rimarrà  in lingua italiana, come da tempo anticipato dai due artisti. Si punterà il più possibile sulla forza del messaggio di coraggio e rivalsa contro atti di violenza e terrorismo e sul valore e potere di condividerlo con diverse culture.

ermal meta e Fabrizio Moro pronti per l'Eurovision

Ermal meta e Fabrizio Moro pronti per l’Eurovision

Il brano “Non Mi Avete Fatto Niente” di Meta, Moro, Febo ha avuto diverse fonti di ispirazione. L’idea per la canzone è arrivata in seguito ai fatti di Manchester del maggio 2017, quando il concerto della popstar americana Ariana Grande venne sconvolto da atti di terrorismo. Il brano ha molto colpito la stampa e la critica presente all’Eurovision Song Contest.

Parti del brano tradotte si susseguiranno in overlay sul palco dell’Eurovision, così da evocare, attraverso la musica e la presa visione del testo tradotto, la forza universale di un messaggio che supera barriere culturali e linguistiche.

Per il duo la partecipazione all’Eurovision è la vetrina ideale per diffondere un pensiero che invita a riflettere.

In collegamento da Lisbona con la nota trasmissione Domenica in, i due artisti hanno sottolineato come per loro “la più grande vittoria è poter rappresentare l’Italia all’ Eurovision Contest con un messaggio così importante”.

Nel condividere con il pubblico una canzone così autentica, i due cantanti hanno anche imparato a conoscersi a fondo e ad avere una crescente sintonia sul palcoscenico. Ciò che hanno scoperto di più importante e sincero è però di aver trovato un’amico l’uno nell’altro.

“Siamo amici”,  precisa appunto Fabrizio Moro. “ci sentiamo uniti”.

La sintonia tra questi due artisti è evidente soprattutto nel modo in cui stanno prendendo la loro presenza all’evento Eurovision di questo 2018.

La partecipazione all’Eurovision non è per il duo una questione di prestigio o una ricerca di consensi.  Per i Meta-Moro ciò che conta è che il cuore della loro canzone arrivi alla gente. Questo può avvenire al di là di incomprensioni linguistiche e  diversità culturali. Quello che Ermal e Fabrizio vogliono condividere all’ Eurovision è l’importanza del sapersi rialzare dopo una caduta, del continuare ad avere fede, speranza e coraggio, nonostante le avversità.

I nostri eroi danno quindi appuntamento ai fan martedì 8 e giovedì 10 Maggio 2018, alle ore 21:00 su Rai 4 per la vera e propria sfida all’Eurovision di Lisbona.

Le due semifinali dell’Eurovision Song Contest 2018 , saranno accompagnate dagli speakers Raimondo Saverio e Carolina Di Domenico.

La finale dell’Eurovision di sabato 12 Maggio, per cui i Meta-Moro sono  ormai qualificati, sarà trasmessa in diretta su Rai 1, con gli speakers Federico Russo e Serena Rossi.

Al di là della vittoria, l’Eurovision song contest rappresenta la possibilità per ogni Paese in gara di diffondere la propria musica e la propria cultura a una giovane Europa sempre più unita. Lo stage del contest Eurovision Sarà inoltre la cornice perfetta per Ermal Meta e Fabrizio Moro per parlare in musica a circa 150 milioni di telespettatori di un problema attuale, che riguarda le circostanze che affliggono il mondo oggi, .

 Intanto sui social impazza l’hashtag #MetaMoroESC2018 o #ESCITA, proposto e riproposto dai fans su Twitter e Instagram per segnalare l’Italia durante la competizione all’Eurovision .

Durante il tempo dell’Eurovision in Portogallo, infatti la diffusione dell’hashtag per Ermal e Fabrizio è l’unica azione proponibile dai fan italiano, che non avranno la possibilità di votare i loro idoli. Infatti per regolamento, durante l’Eurovision non si può votare per il proprio paese. Tutto sembra allora affidato agli italiani residenti all’estero.

Le prove sono ormai iniziate per 43 paesi. Il palco che li attende è l’Altice Arena di Lisbona. I paesi stanno scaldando i motori durante le sessioni di prove per quando la sfida avrà inizio. Ermal Meta e Fabrizio Moro hanno provato il loro brano “Non mi avete fatto niente” tra il 4 e il 6 maggio.

Non si può fare a meno di domandarsi se quest’ anno l’Italia riuscirà a portare a casa l’ambito premio dell’ Eurovision conquistando il cuore musicale dell’Europa. Laddove nemmeno Francesco Gabbani o il Volo erano riusciti, chissà che i Meta-Moro non regalino qualche sorpresa

eurovision

Ermal e Fabrizio sul Red Carpet dell’Eurovision

Oltre ad essere stati protagonisti del Blue Carpet dell’ Eurovision, Ermal e Fabrizio hanno partecipato a varie conferenze stampa.  Nell’ attesa di vederli nella seconda metà della finale, i fan notano che l’orario della loro esibizione potrebbe essere vantaggioso, essendo quello un momento di forte audience.

Le prove e le conferenze stampa dell’Eurovision a Lisbona sono anche state occasione per spiegare a volenterosi apprendisti il vero uso shakespeariano della gestualità italiana.

Ecco oggi Ermal Meta cinguettare ironicamente a riguardo su Twitter.

 

Da segnalare che tra tutti questi impegni, il 5 maggio Ermal Meta ha anche trovato il tempo di tornare in Italia per la quinta puntata dello show “Amici”

Ermal oltre ad essere in questi giorni parte dell’Eurovision Contest, è anche uno dei giudici del talent su Canale 5, Amici di Maria de Filippi.

La suddetta puntata è stata ricca di intense emozioni e ha portato all’eliminazione di quattro concorrenti in gara. Al di là della competizione, Ermal ha condiviso un bel momento con il concorrente Einar. Insieme si sono esibiti sulle note del suo brano “Vietato morire”.

Sul palco si è allora presentato Giuseppe, un giovanissimo fan di Ermal.  Il bambino è comparso sorprendendo Meta ed ha iniziato a cantare con loro.  Ermal Meta, ha lasciato che fosse il bambino a cantare al suo posto, restando particolarmente commosso. Giuseppe era già noto ai fan del cantante poichè il 28 aprile aveva affiancato Ermal durante il suo concerto al Forum di Assago.

Giuseppe è un fan di Ermal che ha guadagnato una certa notorietà sulla rete con la sua cover di “Non mi avete fatto niente”. Ermal ha avuto occasione di vedere il video del bimbo e trovandolo così appassionato ha pensato di condividerlo sui social e invitarlo a esibirsi con lui a Milano.

“Ecco Giuseppe, ha detto Ermal ad Amici. “Ha 8 anni e il coraggio di cantare davanti a tutti voi”.

 

Duetto di Einar con Ermal Meta con “Vietato morire” #Amici17

Publiée par Einar Ortiz sur samedi 5 mai 2018

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *