Thom Yorke e i concerti in Italia. Sogno o realtà? — Gogo Magazine
Connect with us

Musica

Thom Yorke e i concerti in Italia. Sogno o realtà?

Published

on

Thom Yorke tornerà ad esibirsi in Italia durante l’estate e le date verranno pubblicate molto presto. La notizia che circola nelle ultime ore, ha dell’incredibile perché significherebbe che l’ex frontman dei Radiohead potrebbe tornare per la seconda volta, a distanza di pochi mesi dall’ultima volta, nel Bel paese.

Ovviamente le città interessate non saranno quelle coinvolte nel tour del 2018 che ha visto Thom Yorke esibirsi a Milano o a Firenze. Tra le poche notizie certe è che il nuovo tour da solista di Thom Yorke vede come tappe confermate quelle del NOS Alive Festival che si terrà a Lisbona, la presenza al Down The Rabbit Hole Festival di Ewijk che avrà luogo nei Paesi Bassi e la partecipazione al BBK Live di Bilbao, in Spagna.

Thom Yorke, artista instancabile che ama sperimentare continuamente

Un’altra notizia che lascia positivamente sconvolti, è quella che riguarda la nuova sfida musicale di Thom Yorke. Infatti quest’ultimo negli ultimi mesi si è avvicinato alla musica classica, rimanendo ammaliato da un mondo artistico totalmente diverso dal suo cioè quello dell’alternative rock inglese.

Ma non solo. L’avvicinamento di Thom Yorke alla musica classica, ha generato i suoi frutti. Infatti Yorke ha creato un pezzo di musica classica, intitolato “Don’t Fear the Light” e realizzato per il duo di pianiste francesi Katia & Marielle Labeque. La composizione sarebbe stata ideata per “due pianoforti, un sintetizzatore elettronico e uno modulare”.

Sarà possibile ascoltare questa traccia che segna l’ingresso di Thom Yorke nella musica classica, già dai concerti che Yorke e Katia & Marielle Labeque hanno organizzato nel Vecchio Continente, in città come Parigi, Lione, Londra e Amburgo  e che si terranno il prossimo mese di aprile.

Questa tournée è stata rinominata “Minimalist Dream House” e vedrà Thom esibirsi anche con una sua nuova canzone, accompagnato dalle due artiste. La notizia è stata commentata da Yorke con la sua intramontabile autoironia:“Sarò là a fingere di saper leggere la musica sullo spartito”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *