Connect with us
Bridgerton Bridgerton

Netflix

Bridgerton 2: quando cominciano le riprese

Published

il

Ecco alcune indiscrezioni che informano sulla data in cui cominceranno le riprese per Bridgerton 2. Una nuova stagione della romantica serie Tv di Netflix, prodotta da Shonda Rhimes e con Phoebe Dynevor.

A riportare l’attenzione su Bridgerton 2 è stata l’attrice Phoebe Dynevor con un’intervista sulla seconda stagione della serie Tv di Netflix. L’interprete ha commentato il futuro del period drama e del suo personaggio, la dolce Daphne. Ciò che in queste ore sta interessando di più il web, però, sono le indiscrezioni sull’inizio delle riprese. Sarebbe, infatti, tutto pronto come annuncia Lady Whistledown a proposito della seconda stagione in arrivo su Netflix.

Bridgerton 2: la data di inizio delle riprese

Come già sappiamo, il set di questo primo lavoro originale di Shonda Rhimes per Netflix ha aperto le sue porte nell’estate del 2019. Le riprese sono proseguite fino all’inverno scorso, terminando poco prima che l’emergenza sanitaria mondiale costringesse tutte le produzioni televisive e cinematografiche a fermarsi.

A confermarlo è stata la stessa Phoebe Dynevor, in una recente intervista. Se la pandemia non ha condizionato i lavori per la prima stagione, lo sta facendo ora per Bridgerton 2. Secondo alcune fonti, i lavori di pre-produzione sarebbe cominciati già da mesi. Successivamente, il cast del secondo capitolo avrebbe dovuto cominciare a dar vita alla storia proprio nell’estate 2020.

Inizialmente – al momento della progettazione dell’intera serie Tv -, Shonda Rhimes e lo showrunner Chris Van Dusen pensavano di cominciare a girare la seconda stagione in estate, così come è avvenuto per la prima stagione. Se la tabella di marcia fosse stata rispettata, le riprese sarebbero state ultimate in primavera e la data di uscita di Bridgerton 2 sarebbe stata fissata intorno al periodo di Natale. Tutto come per il primo capitolo.

Tuttavia, i lavori per i nuovi episodi sono cominciati in ritardo. Il protrarsi dell’emergenza mondiale ha impedito al cast di lavorare già in estate e il tutto arriverà oltre il tempo stabilito. Secondo alcune fonti, però, non tutto è perduto. Il sito What’s On Netflix riferisce alcune importanti indiscrezioni. Le riprese per la seconda stagione potrebbero cominciare a marzo 2021.

Bridgerton 2

Credits TvLine

Una possibile data di uscita

Ciò che riportano queste fonti fa pensare che la data di uscita di Bridgerton 2 potrebbe arrivare in ritardo. Le riprese del primo capitolo finirono nei primi mesi dell’anno, per permettere alla produzione di pubblicare il lavoro ultimato nel periodo natalizio.

Questo potrebbe non accadere per i nuovi episodi. Se il set dovesse realmente ripartire a marzo 2021, ci vorrebbero molti mesi prima di ultimare le scene. Essendo un period drama in costume, la serie Tv con Phoebe Dynevor e Regé-Jean Page – interprete del Duca di Hastings, Simon Basset – ha bisogno di un lungo lavoro nel backstage e sul set stesso.

Il tutto verrà rallentato dall’obbligo di rispettare le norme per mantenere il distanziamento sociale. Tutto questo potrebbe far slittare la fine delle riprese durante il prossimo autunno. In questo modo, la data di uscita di Bridgerton 2 sarà non prima dell’inizio del 2022.

Bridgerton 2: Phoebe Dynevor e i suoi commenti

In una recente intervista per il sito Deadline, la protagonista Phoebe Dynevor ha espresso alcuni pareri sul lavoro che ci sarà da fare per Bridgerton 2. L’interprete dell’elegante Daphne ha commentato il suo ritorno in un secondo capitolo che, seguendo i romanzi di Julia Quinn, dovrebbe essere dedicato al personaggio di Anthony, interpretato da Jonathan Bailey.

A tal proposito, il riferimento al lavoro che si dovrà fare sul set per rispettare il distanziamento sociale è stato inevitabile:

“Non riesco a immaginare come sarebbe possibile filmare in queste circostanze. Ci sono così tante comparse e così tanti membri del team ed è uno spettacolo molto intimo. Mi sconcerta il modo in cui avremmo girato lo show secondo le regole Covid, a meno che non ci fosse un vaccino in anticipo”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *