Connect with us
Supergirl 3x11 Supergirl 3x11

Recensione

Supergirl 3×20 – Il ritorno di Supergirl a Krypton

Published

on

Nell’episodio 3×20 Supergirl e Mon-El viaggiano alla ricerca di un minerale kryptoniano in grado di guarire Sam e distruggere Reign. Ma una grande sorpresa attende entrambi: Argo, l’ultimo baluardo della civiltà kryptoniana, è sopravvissuta alla terribile devastazione di Krypton ed è ubicata proprio sul misterioso meteorite inseguito dai due protagonisti. Ma un’altra grande sorpresa attende Kara: su Argo ritrova sua madre Alura (la Lois Lane di Smallville Erica Durance) e le due possono finalmente riconciliarsi.

Alura è un personaggio che viene posto essenzialmente in positivo rispetto alla sorella Astra, che fu nemico di Supergirl nella prima stagione. La donna è consapevole di aver commesso molti errori ed ora l’unico suo desiderio e proteggere e mantenere intatta l’eredità di Krypton con i suoi migliori valori. Eredità è, in effetti, la parola chiave di questo episodio. Kara e Mon-El hanno bisogno di un pò del minerale custodito dai kryptoniani e richiedono di sottoporre la questione al consiglio della città. I consiglieri non vorrebbero accettare, tuttavia Kara ed Alura, in un discorso intenso, ricordano che molti errori di Krypton hanno avuto effetti devastanti anche sulla Terra e Kara, per portare avanti l’eredità del suo pianeta natale, ha dovuto lottare ogni giorno per rimediare, sotto il nome di Supergirl. Consapevoli di ciò, i consiglieri accettano la proposta ma tra di loro si nasconde un traditore, lo stesso che ha sostenuto le Worldkiller fin dall’inizio.

Sulla Terra, nel frattempo, agli altri personaggi di Supergirl viene dedicato ampio margine di esplorazione di sè stessi. Alex, prendendosi cura di Ruby, scopre le gioie della maternità, ma quando si trova a doversi difendere dagli attacchi di un misterioso killer si rende conto che il suo desiderio di una famiglia è messo in discussione. Il bello di un personaggio come Alex è che non porta al pubblico mai nulla di scontato, i suoi dubbi, paure e desideri sono forse quelli più reali di tutto il telefilm Supergirl.

Alla fine è un saggio discorso di Jonn a farle capire che le due parti della sua vita possono combaciare, anche se non sarà facile. Nel frattempo Winn e Ruby, la figlia di Sam/Reign, trovano un’intesa interessante, dato che anche Winn ha alle spalle un padre con una carriera di super criminale. Ma Winn rassicura la ragazzina, facendole capire che i figli non sono i loro padri, e sarà lei a decidere cosa fare della sua vita. Infine i pollici in alto vanno verso anche le sequenze di dialogo tra Lena e Reign. Più volte abbiamo visto Lena messa alle strette e al limite, soprattutto nel suo rapporto con Supergirl. Ci siamo sempre aspettati che cadesse ed invece ha sempre fatto la cosa giusta. Ma Reign, approfittando dei recenti contrasti, le confida di aver visto dentro di lei, ed è tanto spietata quanto lo è il resto della sua famiglia. Lena, però, è un personaggio concepito in un modo meno semplificato di quanto sembra: vive profondamente il conflitto delle scelte che è posta a compiere, e sa che a volte per fare la cosa giusta bisogna sporcarsi le mani.

Se questo suo status è destinato a durare, o se anche lei sia destinata a diventare un prossimo antagonista, non possiamo ancora dirlo, ma le possibilità esistono in entrambi i casi. In breve: un episodio avvincente, terminato con il solito cliffangher che ormai è tipico di Supergirl.

Supergirl tornerà in onda il 4 giugno 2018.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *