Gmail: in fase di sperimentazione le e-mail che si autodistruggono
Connect with us

Tech

Gmail: in fase di sperimentazione le e-mail che si autodistruggono

Published

on

In concomitanza con il nuovo design di Gmail a cui sta lavorando Google, si starebbe pensando anche di aggiungere nuove funzionalità alla versione web dell’applicazione: le e-mail potrebbero autodistruggersi. Ecco i dettagli.

Come da pochissimo annunciato Google sta modificando e migliorando la versione web di Gmail. Insieme al nuovo design sarebbero state studiate altre piccole novità di funzione tra cui questa: e-mail confidenziali che si “autodistruggono” con una data di scadenza configurabile. Mai vista una cosa del genere, e forse neanche voi.

Gmail 1

Il nuovo pulsante che potenzialmente verrà introdotto è la “modalità confidenziale“, e sarà in grado di bloccare che le email vengano inoltrate, scaricate, copiate / incollate o stampate dal destinatario, e visto che in questo periodo siamo in tempi di privacy digitale una funzione del genere cade proprio a pennello. Google, dopo lo scandalo Cambridge Analytica di Facebook, ha immediatamente cercato di mostrarsi moto attento in materia privacy.

Ecco dunque il funzionamento di questa nuova opzione di Gmail: Coloro i quali riceveranno una e-mail confidenziale dovranno seguire un iter in grado di portarli all’apertura di un link creato per l’occasione e poi a una nuova identificazione con le credenziali Google, forse con l’autenticazione a due fattori. Tutti questi passaggi a difesa della privacy garantirebbero una riservatezza ad hoc per il messaggio confidenziale.

Le e-mail che si autodistruggono dopo un certo lasso di tempo a discrezione del mittente potrebbero essere una vera novità, eppure la loro implementazione effettiva su Gmail non sembrerebbe poi così vicina. Ancora questa funzione risulterebbe in fase di sperimentazione, ma vi sono ancora parecchi parametri da valutare per far sì che tutto funzioni perfettamente.

Molto probabilmente questa nuova funzionalità sarà citata e presentata al Google I/O 2018 del prossimo maggio insieme alla nuova versione web di Gmail, ma la reale realizzazione è ancora in data da destinarsi.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *