Connect with us
Veronica spedisce Gemma in convento Veronica spedisce Gemma in convento

RAI

Il Paradiso delle signore, trame: Veronica spedisce Gemma in convento

Published

il

Grandi novità saranno presenti nel corso della settima stagione de Il Paradiso delle signore, che prenderà il via da settembre su Rai 1. Le trame  segnalano che Veronica Zanatta darà una lezione severa a sua figlia Gemma nel corso delle nuove puntate.

Ecco tutti i dettagli.

Il Paradiso delle signore, nuove puntate: Gemma sconta una severa lezione

Le anticipazioni de Il Paradiso delle signore, riguardanti le nuove puntate che i telespettatori avranno modo di seguire da settembre annunciano brutte notizie per Gemma. Come saprete, la sesta stagione è terminata con la sconfitta dell’amazzone, la quale ha visto un bacio tra Marco e Stefania mentre Gloria veniva portata via dall’auto della polizia in questura. La Zanatta jr aveva ricattato la sorellastra, minacciandola di denunciare sua madre se non lasciava stare i Sant’Erasmo. Ma ecco che tutti i nodi verranno al pettine e Gemma finalmente sconterà una severa lezione per i guai commessi. Veronica, infatti, scoprirà cos’ha combinato sua figlia, tanto da prendere una decisione choc a riguardo.

   Il Paradiso delle signore, nuove puntate: Gemma sconta una severa lezione

Veronica spedisce la figlia in convento

Nelle nuove puntate de Il Paradiso delle signore, Veronica deciderà di spedire sua figlia in convento per farla pentire degli errori commessi. A tal proposito, la Zanatta senior tenterà di far del bene a Gemma. Al momento non è chiaro se l’amazzone sia presente nel famoso grande magazzino o se la faranno vedere ancora in convento insieme alle suore.

Il Paradiso delle signore Veronica spedisce la figlia in convento

Nel frattempo, Gloria sarà condannata a passare un po’ di tempo in carcere dopo la sua decisione di accusarsi dell’aborto commesso vent’anni prima. Per questo motivo, Stefania deciderà di fare il tutto per tutto pur di liberare la madre da lì.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *