Connect with us
call of duty call_of_duty_black_ops_4_zombies_botd_01-wm_jpg_1400x0_q85 call of duty call_of_duty_black_ops_4_zombies_botd_01-wm_jpg_1400x0_q85

Approfondimenti

Call of Duty: Black Ops 4 – Treyarch celebra i 10 anni della modalità Zombi

Published

il

Nella giornata di ieri, Treyarch ha pubblicato un nuovo video di “Call of Duty: Black Ops 4” per celebrare i 10 anni dalla creazione della modalità Zombi. Andiamo a scoprire di che cosa si tratta.

call of duty zombi

La modalità Zombi di Call of Duty

La modalità Zombi di Call of Duty vide la luce per la prima volta nell’ormai lontano 2008 all’interno di “Call of Duty: World at War“. Per sbloccare tale modalità, che ai tempi includeva solamente la mappa Nacht der Untoten, i giocatori dovevano completare la campagna single-player. In tale occasione, la modalità ebbe così tanto successo da spingere gli sviluppatori a inserirne nuove varianti nei successivi Black Ops, Black Ops 2 e Black Ops 3.

In Black Ops 4 la modalità Zombi comprenderà ben tre campagne differenti, ognuna delle quali con ambientazioni completamente diverse:

IX

Viaggio Disperato

Sangue dei Morti

Call of Duty: il video per celebrare i 10 anni della modalità

Per celebrare i 10 dalla prima apparizione della modalità Zombi all’interno di Call of Duty, Treyarch ha pubblicato un nuovo video di Black Ops 4 in cui Jason Blundell, sviluppatore dell’azienda, parla appunto della storia dietro alla creazione di questa modalità di successo.

Vi lasciamo al filmato; buona visione:

Vi ricordiamo che il gioco sarà disponibile a partire dal 12 ottobre per PCPlayStation 4 e Xbox One.

Sul nostro sito, potete trovare i video relativi alla campagna marketing CODNATION, l’ultimo video gameplay del titolo, tutti i dettagli sulla mancanza di una campagna singleplayer all’interno di questo nuovo Call of Duty, tutte le novità riguardanti le modifiche apportate alla modalità Blackout in seguito al rilascio della Beta del gioco e le nostre impressioni su questa nuova Battle Royale.

Fonte: vg247.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *