The Walking Dead: The Final Season – Recensione Episodio 3
Connect with us
the walking dead: the final season broken toys the walking dead: the final season broken toys

Game Review

The Walking Dead: The Final Season – Recensione Episodio 3

Published

on

In questo articolo andremo a condividere con voi le nostre impressioni sul terzo episodio di “The Walking Dead: The Final Season”.

Dopo l’annuncio della bancarotta di Telltale Games, il futuro di questa serie sembrava ormai segnato. Per giorni l’azienda ha continuato a sottolineare come non fosse per loro più possibile portare a termine questo progetto. Se così fosse andata, sarebbe di certo stato un peccato, poiché questo “The Walking Dead: The Final Season” ha le carte in regola per diventare il capitolo più bello mai realizzato. Per quanto la prima stagione di questa serie avrà sempre un piccolo spazio nei cuori di tutti i giocatori, con The Final Season gli sviluppatori hanno veramente alzato il livello dell’opera nel suo complesso. Qualche mese fa però, una nuova casa di sviluppo ha deciso di prendere in mano la situazione e ha annunciato di voler portare a termine il progetto: Skybound Games.

La paura di tutti era quindi quella che la nuova azienda potesse alterare in qualche modo il lavoro già iniziato dagli sviluppatori di Telltale. Quando la nuova software house ha annunciato che a lavorare a “Broken Toys” e al quarto e ultimo episodio di “The Walking Dead: The Final Season” sarebbe stato il team di sviluppo originale, i dubbi si sono affievoliti, ma non sono del tutto svaniti. Scopriamo quindi se la qualità di questo ultimo capitolo sia stata intaccata dal cambio di software house e dal pessimo umore sviluppato a causa della precaria situazione lavorativa, o se gli sviluppatori siano riusciti a portare avanti questo progetto nel migliore dei modi.

[Attenzione: nella sezione riguardante la trama sono presenti spoiler degli episodi precedenti]

the walking dead: the final season 00

La trama di ‘Broken Toys’

Gli eventi che ci avevano visti protagonisti nell’ultimo episodio rilasciato non erano stati dei più divertenti. Parte dei nostri amici infatti è stata catturata dal gruppo di predoni comandati da una nostra vecchia conoscenza: Lilly. La donna non si è certamente dimenticata di Clementine e soprattutto non si è dimenticata di quello che le abbiamo fatto. In ‘Broken Toys’ quindi dovremo preparare un piano d’attacco per recuperare gli amici perduti… ma dove trovarli? Il nostro primo obiettivo sarà dunque quello di scoprire dove siano stati portati questi poveri ragazzi.

Dopo una prima fase di apparente calma, in cui avremo modo di parlare con i pochi superstiti rimasti insieme a noi, l’azione prenderà il sopravvento e ci troveremo a dover ponderare ogni nostra decisione. Negli ultimi minuti di gioco, le fasi di azione si susseguiranno senza sosta, creando una sensazione di agitazione nel giocatore. Le scelte che saremo costretti a prendere potrebbero fare la differenza fra la vita e la morte di molti dei nostri amici e il tempo a disposizione non sarà dalla nostra parte.

Possiamo quindi dichiarare che la trama continua a essere di alto livello e gli eventi continuano a prendere pieghe inaspettate e travolgenti. I personaggi presenti nel gioco continuano a svilupparsi; il loro carattere e il loro atteggiamento nei nostri confronti sono infatti cambiati a seconda delle nostre scelte nei due episodi precedenti e i colpi di scena non mancano. L’unica pecca è forse un’eccessiva fretta nello sviluppo degli eventi dei minuti finali dell’episodio.

the walking dead: the final season 01

Giocattoli Rotti

A livello di gameplay ‘Broken Toys’ non presenta particolari variazioni. Durante lo svolgersi della vicenda, infatti, avremo a che fare sia con sezioni di esplorazione e dialogo, sia con momenti di pura adrenalina in cui dovremo premere i giusti tasti per non lasciarci la pelle. In questo nuovo episodio i quick time event sono molto numerosi e non c’è decisamente spazio per gli errori. Anche questa volta avremo la possibilità di raccogliere sei collezionabili da posizionare all’interno della nostra stanza. Con i nuovi oggetti, come con i precedenti, avremo modo di interagire per sbloccare un piccolo dialogo con AJ.

the walking dead: the final season 02

Un lato tecnico con qualche piccolo problema

Passiamo ora al lato tecnico di questo episodio, forse il punto che più preoccupava i fan a causa del cambio di guardia. A livello grafico ‘Broken Toys’ ha mantenuto il grande miglioramento già percepito nei due episodi precedenti, mostrando una cura per le espressioni facciali e per i dettagli addirittura superiore. L’utilizzo delle luci e dei colori è ottimo e il comparto sonoro gode di rumori e suoni veramente ben realizzati. Non abbiamo riscontrato particolari bug escluso il fatto che, a partire dalla seconda metà dell’episodio, le frecce dei quick time event non si illuminano di rosso quando le premiamo correttamente, lasciando un po’ di smarrimento nel giocatore che non sarà sicuro al 100% di aver premuto il pulsante giusto.

La colonna sonora continua ad accompagnare la vicenda nel migliore dei modi e, nonostante ci sia stato un cambio di software house, sono stati forniti dei sottotitoli in italiano anche per questo terzo episodio. In alcuni momenti la traduzione non è esattamente corretta, alcune frasi vengono infatti leggermente cambiate, ma il senso complessivo dei dialoghi rimane lo stesso. In qualche occasione abbiamo notato infine un leggero ritardo nel lip-sync dei personaggi, ma si tratta comunque di casi rari.

the walking dead: the final season 03

“The Walking Dead: The Final Season” – il nostro verdetto su questo terzo episodio

In conclusione, riteniamo che in ‘Broken Toys’ non ci sia stato alcun calo a livello di qualità narrativa e gameplay. Anche tecnicamente l’episodio si presenta davvero bene, nonostante i piccolissimi problemi sopracitati. La trama continua a coinvolgere e, in certi momenti, l’atmosfera creata rende palpabile l’avvicinarsi inesorabile della fine di questa serie. I toni sono per lo più cupi e ormai non c’è più tempo per riposare. Come finirà l’avventura di Clementine? Non ci resta che aspettare l’ultimo episodio di questo finale di stagione per scoprirlo. Per il momento, quello che abbiamo potuto vedere ci ha davvero toccato.

The Walking Dead: The Final Season - Episodio 3
8.6 Reviewer
Pro
Trama sempre più avvincente
Grande cura a livello grafico
Comparto sonoro ottimo
Contro
Piccoli problemi di lip sync
Qualche calo di frame
Conclusioni
Questo terzo episodio, nonostante il cambio di casa di sviluppo, non ha nulla da invidiare ai suoi predecessori e riesce portare avanti una delle migliori stagioni della serie. Non ci resta che attendere l'ultimo episodio per scoprire come si concluderà la storia della nostra amata Clementine.
Trama
Gameplay
Comparto Tecnico
Sonoro
Comparto Artistico
Colonna Sonora

Vi ricordiamo che sul nostro sito potete trovare la recensione e la guida ai collezionabili del primo episodio e la recensione e la guida ai collezionabili del secondo episodio di “The Walking Dead: The Final Season“.

Per rimanere sempre aggiornati su The Walking Dead: The Final Season e sul mondo videoludico continuate a seguire il nostro sito e la nostra pagina Facebook!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gogo Magazine è un periodico edito da Gogo Editore
    Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Velletri autorizzazione n. 13/2018 del 08/05/2018
    Direttore Responsabile: Andrea Fabiani

    Magazine potrebbe utilizzare contenuti immagine recuperati da internet e ritenuti di pubblico dominio. Qualora i soggetti interessati, gli autori, eventuali detentori di copyright od altri diritti si opponessero alla pubblicazione è possibile contattare la redazione (redazione@gogomagazine.it) per chiedere la tempestiva rimozione dei contenuti.

    Tutti i contenuti, salvo diversamente indicato, sono di proprietà di GogoVest SRL e distribuiti con licenza Creative Commons BY-NC-ND 2.5IT

    Copyright © 2018 Gogo Magazine è una proprietà di GogoVest SRL - Sede Legale: Via Salento, 61 - 00162 Roma | P.IVA IT14688251009