Connect with us
salmo salmo

Musica

Top ten Italia – Salmo: tutte le curiosità sul tour | brani – ospiti – proposta hot

Published

il

Il mini tour di Salmo è iniziato. Scopriamo insieme tutte le curiosità: i brani, gli ospiti e la famosa proposta indecente.

Salmo domina la classifica dei singoli più ascoltati in Italia da ben cinque settimane. Il suo Album “Playlist” è tra i più venduti del 2018 ed è stato definito il disco dei record con 10 milioni di stream su Spotify, in un solo giorno.

Il tour è stato annunciato da Salmo, ancora prima dell’uscita del disco, ha collezionato sold out quasi ovunque e in pochissimo tempo. Prima ancora della data zero di Vigevano, abbiamo raccolto tutti i rumors inerenti il “Live tour 2018” di Salmo. Ora, non solo il tour ha avuto inizio ma è arrivato all’apice, con il grande show messo in scena al PalaLottomatica di Roma. In attesa di scoprire, cosa succederà nell’ultima data al Mediolanum forum di Assago, prevista per il prossimo 22 dicembre, scopriamo tutte le curiosità sul tour di Salmo.

salmo

Lo show di Salmo

Il 2018 è l’anno che ha consacrato Salmo sulla scena musicale italiana. Con il suo ultimo album, il rapper ha raggiunto il grande pubblico e sembrano davvero lontani i tempi in cui Salmo si esibiva in piccoli locali di periferia. Il “Live tour 2018”, rappresenta finalmente per Salmo, l’occasione per occupare i grandi palazzetti italiani. I grandi numeri di certo non lo spaventano e le date del tour sono sold out da tempo. Per chi non è riuscito ad acquistare i biglietti in tempo, Salmo ne ha messo a disposizione qualcuno, ma solo pochi fortunati sono riusciti ad accaparrarsi questo premio succulento.

Vanity Fair ha definito il concerto del rapper sardo come un Salmo show, in cui il rapper coinvolge il pubblico ripetutamente, con ben 28 pezzi suonati e numerosi intervalli degni di nota.

Il concerto, della durata di bene due ore, si apre con il primo singolo di “Playlist”, “90 min”, uno dei brani più politici della sua produzione, messo in scena con il sipario ancora abbassato. A brano concluso, le quinte si alzano e mostrano in tutta la sua potenza, una scenografia degna di un colossal americano: i grattacieli di New York si stagliano impetuosi su di un cielo terzo e illuminato che muta, percorrendo i momenti di una giornata qualsiasi, dall’alba al tramonto. Il palco invece, è un tetto tra i tetti di questa città del futuro. È formato da più livelli e rappresenta sicuramente una novità nel panorama italiano.

Salmo non è da solo sul palco ma si fa accompagnare da una band rodata negli anni, composta da cinque elementi, tra cui Frenetik (synth e seconda chitarra) e Dade dei Linea77 (basso), più l’inseparabile partner Dj Slait.

I brani del “Live tour 2018”

Ma veniamo ai brani. Salmo ha diviso il concerto in due parti, la prima dedicata ai pezzi del suo nuovo album “Playlist” e la seconda, caratterizzata da un dj set con Slait.

Già durante la prima parte dello spettacolo, si intuisce che il concerto di Salmo non è un one man show, ma una festa collettiva. Salgono sul palco, amici e ospiti di alto livello: Coez per il ritornello di “Sparare alla luna”, Lazza e Nitro per “Mob” e Gemitaz per “Killer Game”.

Insieme a dj Slait, Salmo si esibisce poi in un medley di brani della sua prima produzione, che i fan di vecchia data conoscono alla perfezione. Si parte dai pezzi del primo disco “The Island Chainsaw Massacre”, per passare alla terzetta finale: “Sparare alla luna”, “1984” e  “Il cielo nella stanza”. Quest’ultimo, famosissimo brano, scritto da Salmo per la sua fidanzata Greta, rappresenta l’unica ballata del repertorio del rapper e in occasione del tour, diventa una piacevole parentesi in cui il rapporto tra Salmo e il suo pubblico è intimo e speciale.

Un altro momento degno di nota è quello che precede l’esecuzione del brano “Cabriolet”, il featuring con Sfera Ebbasta, in cui Salmo chiede un minuto di silenzio per ricordare le vittime di Corinaldo.

La proposta indecente

La parentesi hot del concerto è rappresentata dall’ingresso “a sorpresa” di Asia Argento sul palco del PalaLottomatica. Dopo l’ormai famoso botta e risposta, avvenuto tra il cantante e l’attrice – in seguito ad un verso del rapper, non proprio delicato, contenuto nella canzone “Pmx”: “Se penso ad Asia Argento sono ricco dentro/Perché manco se mi paga glielo f**** dentro” – i due mettono in scena un simpatico e organizzato siparietto. Difatti, proprio durante l’esecuzione della canzone, Asia Argento sale sul palco con una valigetta e propone a Salmo uno scambio: 20 mila euro per un rapporto sessuale. Il rapper accetta e i due si esibiscono in un duetto.

Il concerto di Roma, diventa così, l’occasione giusta per mostrare ai più che l’oggetto della provocazione è divenuta in realtà, la provocazione stessa; e che con ironia e serenità, tutto può ridimensionarsi e risolversi.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *