Connect with us
Hunters, Amazon Prime Video, Al Pacino, Gogo Magazine Hunters, Amazon Prime Video, Al Pacino, Gogo Magazine

News

Hunters: lo showrunner pianifica 5 stagioni per lo show di Amazon

mm

Published

il

I piani per Hunters, la nuova serie televisiva di Amazon Prime Video con Al Pacino, sembrano andare ben oltre una semplice seconda stagione.

Quando si tratta della seconda stagione di Hunters, il pubblico è a conoscenza del fatto che ci saranno ancora molte storie da raccontare. La serie originale di Amazon Prime Video è stata lanciata a febbraio, con un notevole successo per la sua storia di cacciatori nazisti che lavorano insieme per rintracciare i nazisti che vivono nell’America degli anni Settanta. Anche un cast capitanato da Al Pacino ha certamente aiutato la situazione. Visto che i fan stanno ora terminando la prima stagione ricca di colpi di scena, molti si chiedono se la seconda stagione di Hunters sia possibile.

Anche se Amazon non ha comunicato nulla ufficialmente, una seconda stagione per la serie sembra molto probabile. Il creatore/showrunner David Weil sa già dove la storia andrà ben oltre la seconda stagione. Collider ha recentemente parlato con Weil del suo lavoro sulla serie e il produttore ha rivelato di avere in mente almeno cinque stagioni di storia:

“Ho cinque stagioni nel mio cervello, quindi se Amazon è così gentile da lasciarmi andare avanti, ho almeno cinque stagioni di materiale”.

Al Pacino in Hunters, Super Bowl 2020 trailer

Andando oltre, Weil sa anche quale sarebbe la scena finale dello spettacolo, oltre ad avere idee sostanziali per la seconda stagione:

“So qual è la scena finale della serie e quale sarà l’ultima stagione. E ho un sacco di pensieri sulla seconda stagione e molti dettagli. Ci sono molti dettagli e molte idee diverse. E sì, so sicuramente quale sarebbe il vero momento finale”.

Amazon ha attuato una significativa spinta di marketing per Hunters. Questa strategia ha incluso uno spot degno di nota per il Super Bowl, e sembra che l’aumento della visibilità abbia dato i suoi frutti. Anche se i numeri in streaming non sono stati resi disponibili, il ronzio per lo show è stato alto. Il pubblico sembra aver parlato molto di “quel programma televisivo di cacciatori nazisti con Al Pacino”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *