Sherlock: 10 magnifiche citazioni dalla serie tv sull'investigatore più famo...
Connect with us

Approfondimenti

Sherlock: 10 magnifiche citazioni dalla serie tv sull’investigatore più famoso al mondo

Published

on

Sherlock è una di quelle serie che ti affascina fin dai primissimi istanti, ti prende soprattutto perchè pervasa dalle parole di Sir Arthur Conan Doyle e dal suo stile. Lo scrittore, nel creare il personaggio di Sherlock Holmes (che a proposito odiava!) aveva un particolare tocco, una sensibilità affascinante a rendere difficile il distogliere lo sguardo. In Sherlock, andando oltre la caratterizzazione letteraria iconica, ci ritroviamo in un adattamento ai tempi moderni che riesce a non stonare mai, tenendo incollato  lo spettatore fino all’ultimo istante.

Sherlock

Il fascino di Sherlock si gioca, per una buona percentuale, su quello che dice, sul suo modo di affrontare il mondo e le situazioni che gli si parano davanti. Le disarmanti reazioni di Sherlock riescono quasi sempre a rubare un sorriso e a stupire nel loro essere quai totalmente aliene al buon senso comune. Le frasi taglienti e le deduzioni restano iconiche sia nella loro costruzione, sia nel modo in cui vengono pronunciate, distruggendo le barriere di contesto e di tempo, trasponendo il personaggio, e Doyle su piani d’esistenza che vanno ben oltre le comuni concezioni.

A voi 10 magnifiche citazioni da Sherlock:

1.”Una volta rimosso l’impossibile, ciò che rimane, anche se improbabile, deve essere la verità”
(Questa è una di quelle frasi che è arrivata ad un moderno uso comune)

 

2. “Come mi descriveresti John? Pieno di risorse? Dinamico? Enigmatico?”
“Ritardatario.”

 

3.”Quiete, calma, tranquillità… Non è snervante?”
(E’ curioso notare come da queste semplici frasi sia possibile definire quello che è lui stesso)

Sherlock

4.”Anderson, non parlare, abbassi il quoziente intellettivo di tutto il quartiere.”
(Il modo di porsi di Sherlock, il suo totale distacco da quello che sono i rapporti umani, dipinge il personaggio sotto una luce evasiva e con un certo fascino)

5.Culverton e Sherlock: “Come cattura un serial killer? ” “Nello stesso modo in cui catturo gli altri killer”

6.”Ma i sentimenti? I sentimenti sono un difetto chimico della parte che perde. Immagino che Watson pensi che l’amore sia un mistero per me, ma la chimica è molto semplice e davvero distruttiva.
Il travestimento è un autoritratto, ma questo è il cuore, non dovresti permettere che guidi la tua testa.
Ho sempre sostenuto che l’amore fosse uno svantaggio pericoloso, grazie per avermene dato prova”.

Sherlock

7. “Non ci sono fantasmi in questo mondo, salvo quelli che creiamo noi stessi.”

8.”Oh, forse sono dalla parte degli angeli. Ma non pensare per un secondo che io sia uno di loro.”

9. Watson: “C’è una testa… Una testa mozzata… C’è una testa nel frigo, una testa!”
Sherlock: “Dove altro potevo metterla? Non ti dispiace vero?”

10. Sherlock e Lestrade : “Zitto”, “Ma non ho detto niente”, “Stavi pensando, è fastidioso”.

Sherlock

Ho sempre trovato nella scrittura un qualcosa di mio: il poter esprimere quanto ho dentro, parlando di argomentazioni che amo, penso sia un'obiettivo di vita importantissimo. Studente in Lingue, culture, letterature e traduzione, dopo la pubblicazione di due romanzi ho intrapreso la strada del giornalismo senza guardarmi dietro.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *