Connect with us
Vis a Vis - El Oasis Vis a Vis - El Oasis

Netflix

Vis a Vis – El Oasis: due personaggi della prima serie sono stati tagliati dalla storia

Published

il

Tra pareri discordanti, lo spin-off Vis a Vis – El Oasis è giunto all’epilogo in Spagna. Il creatore di questa serie Tv ha rilasciato delle curiosità sulla trama, svelando due personaggi che sarebbero dovuti comparire, ma alla fine sono stati tagliati dalla storia. Ecco tutte le anticipazioni svelate da Ivan Escobar.

Lo scorso 8 giugno la serie spin-off Vis a Vis – El Oasis è giunta, definitivamente, al termine. L’ultimo episodio della storia di Macarena Ferreiro e Zulema Zahir è già andato in onda in Spagna, dividendo il pubblico tra chi ha apprezzato il corso della trama e chi no. Un ciclo comprendente 8 episodi che segna l’epilogo anche dell’originale serie Tv, disponibile su Netflix, dal titolo Vis a Vis – il prezzo del riscatto.

Uno spin-off pieno di sorprese, tra colpi di scena che hanno riguardato la vita di Zulema e il ritorno di due personaggi fondamentali, tra cui Saray interpretata dall’attrice Alba Flores. Recentemente, l’ideatore di questo show televisivo ha rilasciato altre anticipazioni, inerenti ai nuovi episodi.

Vis a Vis – El Oasis: i due personaggi tagliati dalla trama

In una recente intervista per un sito spagnolo, il creatore di Vis a Vis – El Oasis ha rivelato che nella nuova trama due personaggi noti avrebbero potuto avere un certo spazio. Tuttavia, Ivan Escobar ha dichiarato di aver preferito tagliare queste due figure dalla storia.

I personaggi in questione sono Fabio Martínez, l’agente di polizia penitenziaria interpretato da Roberto Enríquez, e Estefanía Kabila. Quest’ultima è interpretata da Berta Vázquez soprannominata Riccia ed è una delle detenute che ha affrontato la reclusione insieme alle due protagoniste, durante il corso della serie originale.

Entrambi i personaggi hanno avuto un coinvolgimento passionale con Macarena, interpretata da Maggie Civantos, nota anche per la serie Tv di Netflix Le ragazze del centralino. La storia d’amore con il primo non si è mai consolidata, anzi è stata interrotta con il trasferimento della donna in un altro carcere. Con Riccia, invece, la relazione ha avuto risvolti maggiori, connotati però da alti e bassi. Un’intensa storia che ha indotto Maca a indagare la propria sessualità e che ha mostrato al pubblico un intenso amore omosessuale, nato gradualmente tra due donne.

Secondo quanto rivelato da Ivan Escobar, entrambe queste figure avrebbero potuto avere un posto in Vis a Vis – El Oasis. Tuttavia, ha preferito eliminare i due personaggi. La scelta ha origine nel fatto che la Macarena mostrata in questo nuovo spin-off vuole essere una nuova persona. Insieme a Zulema, la donna ha cominciato una nuova vita da criminale. Il suo personaggio ha avuto un’evoluzione, diventando una figura femminile più sicura di sé e meno attaccata ai sentimenti.

Vis a Vis - El Oasis

Le parole di Ivan Escobar

Il creatore di Vis a Vis – El Oasis ha giustificato questa sua scelta:

“Macarena ha superato ogni limite e non può più tornare indietro. Il suo personaggio non può più essere la donna innocente di cui si innamorò Fabio e che piangeva in cella. La trama, per lei, è stata un percorso verso la conquista di una personalità tenace, più simile a quella di Zulema. Anche se il suo viaggio attraversa la sua vita, non sarà più quella ragazza innocente che abbiamo conosciuto all’inizio della serie”.

Ivan Escobar ha, poi, parlato del futuro di Macarena:

“Penso che in futuro ricorderà la sua avventura con Zulema con un sorriso pieno di sarcasmo. Tutti noi la immaginiamo senza un partner accanto. Siamo stati tentati dall’includere Fabio o Riccia nel finale, accanto a lei durante il momento della nascita. Questo per far intendere che nella vita di Macarena ci sarebbe stato qualcuno ad amarla.

Abbiamo tenuto conto del fatto che il pubblico avrebbe voluto una cosa simile, ma la regista Sandra Gallego, mi ha convinto che sarebbe potuta essere felice anche senza un partner accanto. Il suo personaggio non ha bisogno di nessuno, perché ha fatto un percorso verso l’individualismo. Non ha bisogno di ritornare al passato o di avere un referente emotivo, per sentirsi realizzata. Maca ha preso da sola le proprie decisioni e non ha bisogno di nessuno per essere felice”.

 

Foto: @VisaVisoficial (Facebook)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *