Connect with us
Novità Netflix - The Boys in the Band Novità Netflix - The Boys in the Band

Netflix

Novità Netflix – The Boys in the Band: l’importante film con Jim Parsons e Matt Bomer

Published

il

Il catalogo di settembre delle novità Netflix termina con il botto, con il titolo The Boys in the Band. Ecco la trama, sullo sfondo di una storia importante per il teatro LGBT, e tutto ciò che c’è da sapere su questo film con Jim Parsons, Matt Bomer, Zachary Quinto e molti altri.

Oggi, 30 settembre, termina il catalogo delle uscite di Netflix di settembre. Un mese pieno di storie, emozioni e divertimento, con titoli come Baby 3 e la serie Julie and the Phantoms, pellicole quali l’italiana La partita, la commedia So much love to give, Enola Holmes. Nella giornata di oggi, invece, sulla piattaforma debutta il lungometraggio The Boys in the Band.

Novità Netflix – The Boys in the Band

Il debutto del film The Boys in the Band avviene oggi, 30 settembre. La pellicola viene distribuita come novità Netflix sulla piattaforma di streaming, in tutti i Paesi in cui è presente il servizio. Un lungometraggio dalla durata di 2h e 1 min, diretto dal regista teatrale e cinematografico Joe Mantello. Tra i produttori, invece, abbiamo il noto Ryan Murphy, che recentemente ha pubblicato la novità Netflix thriller Ratched.

Un drama tratto dall’omonimo dramma di Mart Crowley, una pellicola debuttata al cinema nel 1970. Diretta dal regista William Friedkin, la pellicola si intitola Festa per il compleanno del caro amico Harold ed è stata una delle prime a trattare il tema dell’omosessualità. Nel 2018, Mart Crowley ha riadattato questa storia in forma di dramma teatrale. L’opera ha avuto un enorme successo a Broadway, portando una storia a tema LGBT e rivoluzionando il mondo del teatro.

La trama

La storia portata in scena da questa novità Netflix, prodotta da Ryan Murphy, ha inizio in un appartamento di New York. In questo piccolo luogo, nove amici si riuniscono per festeggiare il compleanno di uno di loro, Harold. La narrazione ha forte connotazione LGBT, in quanto tutti i protagonisti sono omosessuali e portano in scena emozioni e drammi che sono propri di questa comunità.

Con il passare delle ore, questi nove uomini si ubriacano e si scambiano battute sempre più feroci. Molte di queste sfiorano anche il limite del crudele. Accade, quindi, che verso la fine della serata questi protagonisti si sfidano. Il gioco prevede che ognuno debba telefonare a una persona che conosce e confessarle che la ama. Attraverso questo gioco, ogni personaggio è indotto a rendere manifesto ciascun passato tormentato e i segreti che ognuno nasconde, legati al loro essere omosessuali.

Novità Netflix - The Boys in the Band

Credits Flickering Myth

Novità Netflix – The Boys in the Band: l’importanza di questa storia

Questa novità Netflix nasconde un’enorme carica sociale. Piena di significato, questa storia ha rivoluzionato il cinema mondiale, prima, e poi l’ambito teatrale. Nel 1970, il film Festa per il compleanno del caro amico Harold, insieme ad altre, ha posto le basi per un’industria più aperta e attenta ai bisogni delle minoranze.

La storia, incentrata sul tema dell’omosessualità, già all’epoca ha potuto rompere il silenzio su una fetta di popolazione emarginata e considerata, in modo dispregiativo, ‘diversa’. Un insieme di convinzioni tradizionali e chiuse al cambiamento e all’accettazione di una qualsiasi diversità. Essere omosessuali all’epoca non era facile. Molte produzioni hanno mostrato come gli artisti omosessuali dovevano nascondersi, per poter avere successo. Celare la loro natura per non essere esclusi dalla società e da qualsiasi azienda artistica, che rifiutava ogni forma di cambiamento.

Quest’opera ha l’obiettivo di porre i riflettori su artisti che non devono essere considerati da meno solo per il loro orientamento sessuale. Il cinema e il teatro si pongono come vetrina per diffondere storie omosessuali che presentano questi personaggi come pari rispetto a tutti gli altri.

La novità Netflix The Boys in the Band appare cruciale anche al giorno d’oggi. Un panorama, certamente, più aperto alle diversità, ma ciò non riguarda ogni campo e ogni parte del mondo. Queste pellicole si pongono l’obiettivo di educare le nuove generazioni all’accettazione comune, condannando ogni forma di emarginazione sociale. Un lavoro che amplifica le varie lotte che, ancora oggi, le comunità LGBTQ+ stanno conducendo per avere il giusto rispetto e pari diritti.

Il cast

La novità Netflix prodotta da Ryan Murphy raccoglie vari volti noti al pubblico del cinema e della televisione. Tra i protagonisti principali abbiamo Jim Parsons. Noto per la serie di successo The Big Bang Theory, l’attore ha già esordito sulla piattaforma con la serie Hollywood. Il suo ruolo in questo nuovo film è quello di Michael, dal carattere più prorompente e spigliato, rispetto agli altri protagonisti.

Altro personaggio principale è Harold, interpretato da Zachary Quinto. Anche lui noto per aver lavorato con Ryan Murphy, in American Horror Story e poi celebre per il ruolo di Spock in alcuni lavori dell’universo di Star Trek. L’attore Matt Bomer, noto per la saga Magic Mike, interpreta Donald.

Nel cast della novità Netflix abbiamo anche: Andrew Rannells (Larry), Charlie Carver (Cowboy), Robin de Jesús (Emory), Tuc Watkins (Hank).

 

Foto copertina: HITC

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *