Connect with us
controller videogiochi controller videogiochi

Videogame

Videogiochi: la rassegna dei migliori giochi del 2020

mm

Published

il

Ormai è inutile negare che uno dei mercati più attivi in questi ultimi anni è quello dei videogiochi.

Ogni anno ne escono a centinaia, non solo di giochi di bassa qualità e di sviluppatori semi sconosciuti, ma anche di grandi titoli che sono destinati ad entrare nella storia. Questa non è un’esagerazione perché basta pensare all’ultimo anno per avere una visione complessiva su quanti giochi di qualità escono ogni anno.

I videogiochi sono davvero diventati uno degli hobby più comuni non solo tra i giovanissimi, ma anche tra gli adulti, perché effettivamente ce ne sono di tutti i tipi, dagli sparatutto ai rompicapo e dagli RPG ai platform.

Come abbiamo detto ogni anno escono centinaia di giochi e la cosa più interessante è da anno in anno i titoli sono molto diversi l’uno dall’altro. Infatti, basta solo pensare che 20 anni fa c’erano i video senza alcun tipo di suono e in pochi anni da due dimensioni si è andati a tre.

Ora, nel 2020 abbiamo i visori di realtà virtuale che ti permettono di immergerti a tutto tondo nel mondo del videogioco, facendoti muovere liberamente al suo interno. Il 2020 è stato un anno particolarmente ricco di videogiochi di qualità e questo è stato molto dovuto al fatto che a fine anno era prevista l’uscita della PlayStation 5 e Xbox Series, l’ultima generazione delle console di gioco storiche. Ora, vediamo i due titoli migliori usciti lo scorso anno.

Cyberpunk

Come si può parlare di 2020 e non menzionare il gioco più atteso dell’anno? Da anni i fan più incalliti dei videogiochi non vedono l’ora dell’uscita del nuovo titolo della software house polacca CD Projekt.

La grande attesa nei confronti di questo gioco ha purtroppo anche contribuito a rendere le critiche che sono arrivate una volta uscito, ancora più forti. Infatti, sulle vecchie console è molto instabile e a tratti ingiocabile per via di glitch che a volte ti impediscono di proseguire nel gioco, mentre su pc a parte qualche piccolo problema occasionale è ai suoi massimi di rendimento. Al netto dei difetti, tuttavia, questo gioco rimane un grandissimo capolavoro che non ha rivali nell’industria dei videogiochi.

Sin dall’inizio capiamo che stiamo per immergerci in un’esperienza immersiva e ragionata fino al dettaglio più piccolo dal fatto che possiamo scegliere il passato del nostro protagonista tra tre opzioni. La scelta se essere nomade, in una gang o in una corporazione porterà il gioco verso direzioni diverse ma in continuo intreccio tra loro. Il gioco ha una potenza nell’impianto della narrazione senza uguali, dato che si basa su scelte che compiamo mentre progrediamo con la storia.

controller videogiochi

Photo by cottonbro – Pexels

Videogiochi – Final Fantasy VII remake

Final Fantasy non dovrebbe avere bisogno di introduzioni o spiegazioni e per questo motivo non le faremo. Il gioco è talmente amato e parte integrante della storia dei videogiochi, che nel 2020, poco più di vent’anni dalla sua uscita, è uscita la versione remake di Final Fantasy VII. La grafica è stata completamente rivoluzionata e dai quadratini originali che rappresentavano i personaggi, abbiamo ora riprese in 4K delle avventure mozzafiato dei nostri eroi.

La modalità di combattimento è stata modernizzata, senza però perdere di vista l’originale: non bisogna entrare in una nuova schermata per combattere perché lo si può fare in tempo reale, però le opzioni di combattimento e le specialità sono rimaste le stesse.

L’edizione remake del settimo capitolo è arrivata poco dopo l’uscita della rimordernizzazione dell’ottavo numero della saga, anche se però è stato fatto in modo diverso. Infatti, mentre il VII ha visto il completo rifacimento del gioco da capo a piedi, il numero VIII è solo una versione con una qualità grafica più alta dell’originale, per cui i video non hanno l’audio e le meccaniche di gioco sono quelle che si usavano a fine anni ’90.

Questo ha reso felici i fan di Final Fantasy perché gli ha permesso di giocare al mini-gioco più famoso di tutta la saga, il Triple Triad, un gioco dalla logica semplice ma che allo stesso tempo richiede uno sforzo logico abbastanza consistente per poter arrivare a collezionare tutte le carte più potenti del mondo fittizio della saga.

Direttore editoriale di Gogo Magazine e co-fondatore del progetto. Co-conduttore del GogoPod e appassionato di storytelling fin da quando non sapevo cosa significasse.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *