Connect with us
gotham 4 gotham 4

Recensione

Gotham 4×21 – La Recensione: One Bad Day

Published

il

Ecco a voi la recensione del penultimo episodio di Gotham 4 stagione intitolato ‘One Bad Day’. Nell’episodio dopo l’apparente morte di Jim Gordon, Jeremiah sta per distruggere Gotham con le sue bombe.

Sin dai primi minuti salgono i livelli di tensione per questo ventunesimo episodio di Gotham 4. La GCPD è allo sbando senza Jim Gordon, apparentemente scomparso dopo l’esplosione al bunker. Harvey Bulloc prende così in mano le redini della centrale, finchè non viene a sapere da Jeremiah Valeska che presto la città salterà in aria in varie zone ed hanno solo sei ore per compiere un’evacuazione. Pollici decisamente in alto per Harvey che messo in primo piano si dimostra ancora una volta uno dei migliori poliziotti di Gotham.

gotham 4

Con l’aiuto di Lucius Fox riuscirà, almeno per ora, a sventare la minaccia delle bombe. Jim Gordon interverrà in loro aiuto negli ultimi minuti di Gotham, ma la sua presenza in questo episodio non è stata quasi per nulla messa da parte per lasciare più spazio a reali protagonisti. Il risultato? Una serie di scene fondamentalmente inutili. Gordon è ferito, e viene curato da Lee che però non intende lasciarlo andare. Jim riesce però a mettere K.O Enigmista e a tornare al GCPD. Su Ed Nygma c’è poco da dire: proprio come Pinguino nella prima parte di Gotham 4 si sta dimostrando decisamente sotto tono, allontanandosi molto dal villain che era stato nelle stagioni precedenti.

C’è da domandarsi se non sia proprio nell’intenzione degli autori, a questo punto, dimostrare come sia caratteristico di molti antagonisti di Gotham cadere facilmente nella trappola dei sentimenti. Perchè in effetti è questa la grande differenza che faceva un personaggio come Jerome e potrà fare un personaggio come Jeremiah Valeska, una volta messo in gioco. Pinguino, dal canto suo ha deciso di riprendersi dal suo torpore ed assieme a Grundy, con l’aiuto di Barbara e Tabitha cerca inutilmente di fermare Jeremiah.

Ma la furia folle del Joker è ormai inarrestabile, e questo nuovo grande villain ci dimostra sempre di più la sua intenzione di surclassare tutti gli altri. Cameron Monaghan è riuscito per la seconda volta a creare un personaggio nuovo, totalmente diverso da Jerome ma altrettanto pazzo e letale. I suoi modi, il vestiario e il suo atteggiamento pragmatico sono un continuo omaggio al Joker di Jack Nicholson, nella prima apparizione cinematografica del personaggio.

gotham 4

La parte più interessante dell’episodio è stata, purtroppo, quella a cui hanno dedicato meno tempo e questo causa in gran parte ciò che delude di una puntata che gli autori hanno voluto intitolare One Bad Day: centro di tutto avrebbe dovuto essere il piano di Jeremiah di far impazzire Bruce Wayne. Il criminale, dopo aver rapito Alfred, fa in modo di far assistere a Bruce a tutte le torture che sta subendo, tutto ciò unito al siero di Spaventapasseri, ha un effetto devastante sulla mente del ragazzo. Alla fine Bruce trova un Alfred completamente impazzito, scoprendo poi che si trattava di una controfigura. Ma qui già c’è da storcere il naso: la scena era stata magistrale, e sarebbe stato veramente interessante vedere come il personaggio di Alfred, e anche quello di Bruce, avrebbero subito da una tale esperienza a livello personale, ma gli autori sembrano costretti da un continuo autolimitarsi che emerge anche troppo in questa stagione.

gotham 5

The Killing Joke è uno dei fumetti più amati nella storia editoriale di Batman e per essere ripreso doveva essere citato decisamente meglio di così. In uno dei momenti top di questo episodio di Gotham c’è sempre Jeremiah che fa il Joker come si deve solamente alla fine, quando spara a sangue freddo a Selina Kyle, cogliendo di sorpresa lo spettatore. In un momento precedente invece si era svolto l’unico scambio di battute realmente interessante di questo episodio, quando Bruce confida a Selina di aver già avuto la sua ‘Brutta Giornata’ quando morirono i suoi genitori, e quel momento lo aveva reso un po pazzo, per questo Jeremiah è così ossessionato da lui: quello che vuole è portare alla superficie quell’oscurità, che li rende uguali, anche se rimane ancora ambiguo quale sia il ‘One Bad Day’ che ha reso Jeremiah quello che è ora.

Ci viene svelato un particolare interessante: dietro le fila di questo nuovo misterioso piano c’è anche Ras Hal Ghul, che intende far sì che Gotham venga distrutta perché (si intende dalle sue parole) è l’unico modo di trasformare Bruce in ciò che è destinato ad essere. Non perdetevi quindi l’episodio conclusivo di Gotham 4 che andrà in onda il 16 maggio 2018 su Fox!

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *